Skip to main content

Info Tecniche

L’organizzazione di uno spettacolo di droni luminosi richiede una combinazione di competenze tecniche, pianificazione accurata e rispetto delle normative di sicurezza. Con una preparazione adeguata, questi eventi possono offrire un’esperienza visiva straordinaria e indimenticabile, dimostrando le incredibili potenzialità della tecnologia moderna.

Di seguito vengono descritti gli aspetti tecnici principali necessari per l’organizzazione di un evento di questo tipo.

Pianificazione degli spazi

Pianificazione degli spazi

La zona di volo viene scelta dopo un’attenta considerazione dell’ambiente circostante. Il volo dei droni viene evitato su aree in cui vi è presenza di persone o veicoli. Come ulteriore livello di sicurezza viene inoltre predisposta una zona di sicurezza (un’area tra i droni e il pubblico) di circa 100 metri.

ZONA DI LANCIO (GRIGIO): E’ l’area in cui i nostri piloti posizioneranno i droni per prepararli al decollo e l’area in cui i droni atterreranno al termine dello spettacolo. La zona deve essere pianeggiante e libera da ostacoli.

ZONA DI VOLO (GIALLO): E’ il volume di volo in cui avviene lo Show dei Droni Luminosi.
La massima altezza di volo autorizzata in Europa è 120 metri.

ZONA DI SICUREZZA (ROSSO): E’ un’area di buffer con un un raggio di circa 100 m dal centro della zona di volo.

Autorizzazioni e permessi

Autorizzazione e permessi

Prima di organizzare uno spettacolo di droni in Italia, è necessario ottenere tutte le autorizzazioni necessarie dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). Le richieste di autorizzazione devono includere:

  • Dettagli dell’evento: Data, ora, durata e luogo dello spettacolo
  • Numero di droni: Specificare il numero di droni utilizzati.
  • Piano di volo: Descrivere le rotte di volo, le altitudini e le aree di decollo e atterraggio.
  • Misure di sicurezza: Dettagliare le misure di sicurezza adottate per prevenire incidenti.

L’ENAC richiede che le richieste siano presentate con sufficiente anticipo per permettere una valutazione completa e l’eventuale rilascio dei permessi.
Generalmente, è consigliabile avviare il processo di autorizzazione almeno 60 giorni prima della data prevista per l’evento.

Condizioni meteo

Condizioni meteo

La realizzazione di uno spettacolo di droni luminosi è un’impresa affascinante che, tuttavia, richiede condizioni meteo ottimali per garantire sicurezza e visibilità. Di seguito sono delineati i limiti delle condizioni meteo che devono essere presenti per permettere uno spettacolo di droni luminosi:

LIMITI SPECIFICI:

Vento: Non superiore ai 25 km/h. Condizioni ideali al di sotto dei 10 km/h.
Precipitazioni: Assenza totale di pioggia, neve o grandine.
Visibilità: Visibilità superiore a 5 km. Assenza di nebbia o foschia.
Temperatura: Compresa tra 0°C e 25°C.

In sintesi, le condizioni meteo per uno spettacolo di droni luminosi devono essere attentamente monitorate e prevedere una finestra temporale di bel tempo stabile.

Tempi di allestimento

Tipi di allestimento

Molto dipende dal numero di droni. Generalmente l’allestimento viene effettuato il giorno dell’evento. E’ un’attività che richiede diverse ore e si articola in diverse fasi:

  • Installazione delle Stazioni di Controllo: Montaggio di computer e antenne di comunicazione per il monitoraggio.
  • Configurazione delle Zone di Decollo e Atterraggio: Allestimento e Installazione di recinzioni e segnaletica per garantire la sicurezza.
  • Test Preliminari: Verifica del funzionamento dei droni e della coreografia.
  • Caricamento delle Batterie e Controlli Finali:  Installazione delle batterie e ultimi controlli su tutti i sistemi.

Queste fasi garantiscono che tutto sia pronto per una performance sicura e spettacolare.

Durata dello show

Durata dello show

Uno show di droni luminosi dura tipicamente 12 minuti, poiché questa è la durata media delle batterie dei droni. In questo tempo i droni possono realizzare dalle 13 alle 15 coreografie, a seconda della complessità dei movimenti e delle figure previste.

Per eventi prolungati, lo spettacolo può essere ripetuto più volte, con un intervallo di un’ora tra una performance e l’altra. Questo intervallo è necessario per consentire la ricarica completa delle batterie e per effettuare eventuali controlli tecnici sui droni, assicurando che siano pronti per la successiva esibizione.

Questa organizzazione permette al pubblico di godere di più spettacoli durante la serata, mantenendo sempre alta la qualità e l’intensità dello show.
Ogni spettacolo diventa così un momento straordinario di luce e tecnologia, capace di affascinare e stupire.

Di cosa si deve occupare la committenza?

Di cosa si deve occupare la committenza?

Noi ci occupiamo di tutte le richieste legate alle operazioni di volo (ENAC). La committenza deve invece ottenere vari permessi territoriali.

COMUNE : Richiesta per l’utilizzo del suolo pubblico e Permesso di pubblico spettacolo.
PREFETTURA : Informare la prefettura con dettagli su data, orario e luogo e redazione del Piano di sicurezza.
AUTORITA’ LOCALI : Informarle e coinvolgerle per la sicurezza generale dell’evento.

ESIGENZE TECNICHE :

  • Una fornitura di corrente Trifase 16 A o 32 A in base al numero di droni
  • Transennamento delle aree di sicurezza

Pianificazione degli spazi

La zona di volo viene scelta dopo un’attenta considerazione dell’ambiente circostante. Il volo dei droni viene evitato su aree in cui vi è presenza di persone o veicoli. Come ulteriore livello di sicurezza viene inoltre predisposta una zona di sicurezza (un’area tra i droni e il pubblico) di circa 100 metri.

ZONA DI LANCIO (GRIGIO): E’ l’area in cui i nostri piloti posizioneranno i droni per prepararli al decollo e l’area in cui i droni atterreranno al termine dello spettacolo. La zona deve essere pianeggiante e libera da ostacoli.

ZONA DI VOLO (GIALLO): E’ il volume di volo in cui avviene lo Show dei Droni Luminosi.
La massima altezza di volo autorizzata in Europa è 120 metri.

ZONA DI SICUREZZA (ROSSO): E’ un’area di buffer con un un raggio di circa 100 m dal centro della zona di volo.

Autorizzazione e permessi

Prima di organizzare uno spettacolo di droni in Italia, è necessario ottenere tutte le autorizzazioni necessarie dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). Le richieste di autorizzazione devono includere:

  • Dettagli dell’evento: Data, ora, durata e luogo dello spettacolo
  • Numero di droni: Specificare il numero di droni utilizzati.
  • Piano di volo: Descrivere le rotte di volo, le altitudini e le aree di decollo e atterraggio.
  • Misure di sicurezza: Dettagliare le misure di sicurezza adottate per prevenire incidenti.

L’ENAC richiede che le richieste siano presentate con sufficiente anticipo per permettere una valutazione completa e l’eventuale rilascio dei permessi.
Generalmente, è consigliabile avviare il processo di autorizzazione almeno 60 giorni prima della data prevista per l’evento.

Condizioni meteo

La realizzazione di uno spettacolo di droni luminosi è un’impresa affascinante che, tuttavia, richiede condizioni meteo ottimali per garantire sicurezza e visibilità. Di seguito sono delineati i limiti delle condizioni meteo che devono essere presenti per permettere uno spettacolo di droni luminosi:

LIMITI SPECIFICI:

Vento: Non superiore ai 25 km/h. Condizioni ideali al di sotto dei 10 km/h.
Precipitazioni: Assenza totale di pioggia, neve o grandine.
Visibilità: Visibilità superiore a 5 km. Assenza di nebbia o foschia.
Temperatura: Compresa tra 0°C e 25°C.

In sintesi, le condizioni meteo per uno spettacolo di droni luminosi devono essere attentamente monitorate e prevedere una finestra temporale di bel tempo stabile.

Tipi di allestimento

Molto dipende dal numero di droni. Generalmente l’allestimento viene effettuato il giorno dell’evento. E’ un’attività che richiede diverse ore e si articola in diverse fasi:

  • Installazione delle Stazioni di Controllo: Montaggio di computer e antenne di comunicazione per il monitoraggio.
  • Configurazione delle Zone di Decollo e Atterraggio: Allestimento e Installazione di recinzioni e segnaletica per garantire la sicurezza.
  • Test Preliminari: Verifica del funzionamento dei droni e della coreografia.
  • Caricamento delle Batterie e Controlli Finali:  Installazione delle batterie e ultimi controlli su tutti i sistemi.

Queste fasi garantiscono che tutto sia pronto per una performance sicura e spettacolare.

Durata dello show

Uno show di droni luminosi dura tipicamente 12 minuti, poiché questa è la durata media delle batterie dei droni. In questo tempo i droni possono realizzare dalle 13 alle 15 coreografie, a seconda della complessità dei movimenti e delle figure previste.

Per eventi prolungati, lo spettacolo può essere ripetuto più volte, con un intervallo di un’ora tra una performance e l’altra. Questo intervallo è necessario per consentire la ricarica completa delle batterie e per effettuare eventuali controlli tecnici sui droni, assicurando che siano pronti per la successiva esibizione.

Questa organizzazione permette al pubblico di godere di più spettacoli durante la serata, mantenendo sempre alta la qualità e l’intensità dello show.
Ogni spettacolo diventa così un momento straordinario di luce e tecnologia, capace di affascinare e stupire.

Di cosa si deve occupare la committenza?

Noi ci occupiamo di tutte le richieste legate alle operazioni di volo (ENAC). La committenza deve invece ottenere vari permessi territoriali.

COMUNE : Richiesta per l’utilizzo del suolo pubblico e Permesso di pubblico spettacolo.
PREFETTURA : Informare la prefettura con dettagli su data, orario e luogo e redazione del Piano di sicurezza.
AUTORITA’ LOCALI : Informarle e coinvolgerle per la sicurezza generale dell’evento.

ESIGENZE TECNICHE :

  • Una fornitura di corrente Trifase 16 A o 32 A in base al numero di droni
  • Transennamento delle aree di sicurezza

Vuoi richiedere un preventivo oppure maggiori informazioni? Contattaci subito

Compila il form di contatto, ti richiameremo per darti le informazioni richeste e un'offerta gratuita e personalizzata.

    Spunta le caselle se hai i requisiti necessari per la realizzazione del tuo evento:



    Trattamento dei dati: